L’argento è noto fin da tempi assai remoti: sotto forma di rozzi oggetti, è stato infatti trovato in tombe risalenti al II millennio a.C. Insieme all'oro fu oggetto di ricerche da parte degli alchimisti, che lo designavano con il simbolo della Luna e lo chiamavano "Metallo della luna" o "di Diana". Non c’è infatti scrittore o poeta che non faccia riferimento alla sua lucentezza e al suo splendore. Fin dall’antichità fu usato oltre che per la fabbricazione di monili e oggetti d’arte soprattutto nella monetazione, sino alla fine del XIX sec., periodo in cui prevalse la coniazione di monete in oro.

L’argento ha un'ottima tenuta termica; grazie a questa proprietà il calore assorbito da una superficie di argento è molto basso, sicché un liquido caldo posto in un recipiente d’argento si raffredda molto lentamente. Questa fu una delle ragioni per la quale si diede origine alla fabbricazione di zuppiere ed altre suppellettili per la tavola in argento, sino a realizzare degli splendidi oggetti d’arte, grazie alla bravura ed alla creatività di molti artisti cesellatori che hanno tramandato ai giorni nostri, non solo le loro opere, ma anche il loro insegnamento ai sempre più rari, ma altrettanto bravi, maestri cesellatori contemporanei.

Tra le nostre proposte negli accessori, vi mostreremo, tanti nomi di Case che, oltre all’argento, spesso trattato con procedimenti galvanici di rodiatura anallergici, sfruttano materiali come l’acciaio, l’oro, il caucciù, il legno, i cristalli. La fantasia e la creatività degli argentieri negli ultimi anni ha raggiunto, con l'aiuto della tecnologia, risultati sorprendenti realizzando oggetti per la casa dal design adatto a tutti i gusti e dai prezzi accessibili a chiunque.