Oltre alla nostra produzione troverete presso di noi collezioni di oreficeria, frutto di un'accurata scelta presso le migliori aziende orafe che hanno saputo affermarsi nel corso degli anni collocandosi ai primi posti in fatto di prestigio a livello internazionale.

L'oro puro è molto tenero pertanto per la realizzazione di gioielli è necessario "legarlo" con altri metalli: argento, rame, zinco, palladio. Questi vengono aggiunti all'oro puro in percentuali a seconda del titolo che si vuole ottenere o della tonalità di colore che si desidera.

A tale proposito è bene sapere che la Legge Italiana impone delle normative molto severe riguardanti i TITOLI dell'oro. Infatti esiste la Legge N. 46 del 1968 la quale definisce i titoli legali consentiti e impone ai fabbricanti la punzonatura degli oggetti da essi fabbricati esprimendo in millesimi il titolo dell'oggetto stesso, oltre a questo il fabbricante ha l'obbligo di aggiungere il marchio di identificazione che permette a chiunque di individuare l'origine del produttore. I punzoni riportanti il titolo e il marchio di identificazione vengono assegnati al fabbricante dell'Ufficio Metrico Provinciale e realizzati dalla Zecca di Stato.

Negli ultimi anni molte aziende, motivate dalla buona volontà di tutelare gli interessi del pubblico ed anche i propri, hanno costituito una associazione di autocontrollo creando il marchio DOC, pertanto gli associati ad ulteriore garanzia dei marchi legali, punzonano tutta la loro produzione con la propria firma. La nostra azienda da anni segue questo esempio.

I COLORI DELL'ORO

ORO GIALLO: 750 parti d'oro puro e 250 parti di argento, rame e zinco (proporzioni bilanciate di argento e rame).

ORO ROSÈ: 750 parti d'oro puro e 250 parti di argento, rame e zinco (prevalenza di rame).

ORO BIANCO: 750 parti d'oro puro e 250 parti di argento e palladio (prevalenza di palladio).