OROLOGI

Il vostro orologio è il risultato di una tecnologia sviluppata in centinaia d’anni di esperienza tramandatasi dai maestri orologiai svizzeri pertanto come qualsiasi strumento di precisione, necessita di alcune accortezze al fine di espletare al massimo la funzione per la quale è stato creato. Qualora il Vostro orologio dovesse presentare una qualsiasi anomalia, affidatelo subito ad un tecnico specializzato. E' consigliabile comunque far smontare il movimento del vostro orologio, per essere pulito e lubrificato, almeno una volta ogni due anni, per prevenire una usura prematura, a seguito della evaporazione e della condensa dell’olio.

Gli orologi da donna, avendo un movimento più piccolo necessitano di un intervento più breve nel tempo. E’ buona norma che il movimento del vostro orologio non subisca sosta. Abituatevi a tenerlo costantemente in marcia, anche se lo portate saltuariamente. Gli orologi devono preferibilmente esser caricati sempre alla stessa ora.

L’orologio è sempre sensibile al carattere della persona che lo porta; la marcia del movimento è influenzata dal comportamento di un individuo e dei suoi movimenti bruschi o docili. Gli orologi a carica automatica possiedono un’autonomia di marcia di circa 48 ore. Se non lo portate giornalmente, o se lo mettete al polso per la prima volta, caricatelo manualmente come un qualsiasi altro orologio.

La batteria degli orologi elettronici va sostituita mediamente una volta ogni due anni. Se il Vostro orologio è dotato di una cassa impermeabile, la sua tenuta stagna è garantita da giunti di prima qualità, essi però, con il tempo tendono a logorarsi, a causa della pressione costante contro la cassa. E’ pertanto consigliabile far controllare l’impermeabilità da tecnici qualificati almeno una volta l’anno. Inoltre è buona norma non immergersi con l’orologio da polso, dopo averlo esposto lungamente ai raggi solari, per evitare bruschi sbalzi di temperatura, che potrebbero formare la condensa e danneggiare il movimento.

Per conservare inalterato l’aspetto estetico del Vostro orologio e relativo bracciale placcato oro, evitate il contatto con profumi, l’acqua di mare e acidi in genere, inoltre l’eccessiva sudorazione può intaccare la placcatura pertanto è buona norma quando lo togliete dal polso pulirlo con un panno asciutto. L’orologio è un buon amico, e Vi servirà fedelmente e più a lungo se ne avete cura.

 

PIETRE PREZIOSE

Il rubino
Simbolo della vittoria e della passione

Anche per questa meravigliosa specie di corindone non sono state lesinate leggende e favole, e non a torto. Forse per molti una pietra è solo una cosa, importante o meno che sia, da montare su un gioiello per ostentarne il valore ; per altri vi è solo il piacere di possederla, ma per gli appassionati una piccola gemma rossa può diventare motivo di esaltanti emozioni.Il tradizionale colore del rubino è il rosso, con gradazioni da rosso pallido (rosa) a rosso cupo, a volte con possibili sfumature violastre o brunastre e, meno frequenti, arancione, nella qualità Asteria (stellato) tutte rosso opaco. Il rubino e’ da considerarsi, quando gli esemplari sono veramente belli, la pietra preziosa di maggior valore. I rubini provenienti dalla Birmania, zona di Mogok, sono i più pregiati per il loro colore generalmente rosso intenso, vivo. Purtroppo in commercio sono quasi inesistenti data la rarità’ del prodotto e il prezzo "impossibile". Circa il 70% della produzione è proveniente dalla Thailandia (Siam) zona Chantaburi (colore rosso violaceo).

Lo smeraldo
Simbolo di speranza, allegria e castità

Il verde è il colore della speranza. Il verde è il simbolo della natura che si risveglia, della primavera, della vittoria sulla immobilità ghiacciata dell’inverno.
Il verde è il segno della continuità della vita e della fertilità sul nostro pianeta ammantato di verde. Queste sono parole di un inno dedicato al verde e non è fuori luogo associarle allo smeraldo.
Portato al dito fu ritenuto apportatore di grande fortuna.
Si hanno notizie che i primi smeraldi furono trovati nell’alto Egitto nel periodo in cui regnavano i Faraoni. La specie minerale dello smeraldo è il BERILLO di cui fanno parte anche l’acquamarina ed altre pietre meno conosciute. Il colore, derivato dal cromo, può essere da colore verde pallido a verde cupo - giallognolo o bluastro.
Le gemme più belle si trovano in Columbia zona di Muzo miniera di Chivor (cristallo verde intenso). Grande produttore di smeraldi è il Brasile e la migliore qualità si trova presso la miniera di Santa Teresina.
Buoni smeraldi arrivano dallo Zambia - dal Pakistan - Afganistan - India.
L’Australia fino ad oggi ha prodotto smeraldi verdi opachi ma si hanno notizie che sono in arrivo pietre di eccezionale bellezza. Anche per lo smeraldo esistono moltissime qualità, e anche se il colore più bello gratifica l’occhio, affidateVi tuttavia ad un bravo esperto.

Lo zaffiro
Simbolo di bontà, fedeltà e comando

Lo zaffiro è una delle varietà del "Corindone" specie minerale che comprende il rubino ed altre pietre meno conosciute.
Il colore tradizionale dello zaffiro è il blu "da gradazione blu leggero a blu cupo"; lo si trova però in tutti i colori (compreso incolore) in seguito all'associazione di elementi chimici metallici tipo il CROMO - RAME - TITANIO - NIKEL - FERRO ecc..
In gioielleria si distinguono diverse varietà di zaffiri e la denominazione viene data in base alla tonalità della tinta che, generalmente, ne caratterizza la provenienza.
I più importanti giacimenti sono quelli della Birmania, India Kashmir (dove è possibile trovare le pietre considerate le più belle, di colore fiordaliso).
Inoltre : Australia (zaffiri molto scuri e opachi) ; Sri Lanka (colore blu pallido e blu medio) ; Tailandia (blu medio a blu intenso con possibili sfumature violacee e verdastre) ; Kenya e Tanzania (blu molto pallido) ; Cambogia (blu intenso con leggera tendenza al viola).
Per il suo colore azzurro, lo zaffiro venne dagli antichi ritenuto simbolo di magnanimità, di bontà d’animo, di fedeltà e ancora più anticamente quale simbolo di comando

Acquamarina

L’acquamarina appartiene alla famiglia dei berilli, merita una speciale menzione quale pietra semipreziosa tra le più diffuse ed apprezzate.
La sua diffusione a livello di giacimenti è a livello mondiale, anche se le pietre con maggiore intensità provengono spesso dal Brasile
Negli ultimi anni si è diffusa, oltre ai classici cristalli trasparenti, anche la varietà “milk” che è ottenuta sfruttando la parte del minerale più vicina alla roccia madre (radice).
Si racconta che l’acquamarina si sia formata da frammenti di cielo, che per volere degli Dei dell’amore, sono caduti in mare e trasformati in queste splendide gemme per farne dono alle sirene marine.

Il corallo

Da tempi immemorabili il corallo ha sempre affascinato l’uomo.
E l’uomo, per la curiosità e l’interesse per tutti i doni della natura, lo ha sempre ricercato e utilizzato per vari scopi, attribuendogli addirittura proprietà medicamentose.
Gli veniva attribuita la proprietà di calmare le palpitazioni del cuore e donare l’allegria. Ancora oggi è in uso la credenza che vuole, che portando un amuleto di corallo, questo preservi da ogni maleficio. 
La formazione del corallo è prodotta da colonie di piccolissimi polipi marini chiamati "CELENTERATI ANTOZOI" i quali secernono una sostanza calcarea colorata. Il ramoscello cresce e si ramifica in conseguenza alla formazione di nuovi polipi avvenuta per gemmazione, fino a raggiungere a volte dimensioni molto grandi. Ne esistono di molte varietà con diverse tonalità di colore.

Ambra

L’oro del Baltico; così i cercatori antichi definivano l’ambra.
Si tratta di una resina fossile prodotta da una conifera presente sulla terra circa 35-40 milioni di anni fa, che inglobava avanzi organici, animali e vegetali.
L’ambra che contiene insetti, piante o fiori è la più rara e pregiata. Ne esistono diverse varietà nella tonalità dell’arancio, giallo, rossiccio, bruno dorato e più raramente blu proveniente dalle zone Caraibiche (presente nella nostra collezione).

LE PIETRE E I SEGNI ZODIACALI

Senza volere entrare nel merito di argomenti non strettamente scientifici, aderiamo alle numerose richieste pubblicando la tabella dei segni zodiacali, con le pietre corrispondenti:

ARIETE 
DIAMANTE (CORNIOLA - AGATA - GRANATO)

TORO
SMERALDO (GIADA ROSA E VERDE - ALABASTRO - CORALLO)

GEMELLI
AGATA (BERILLO - DIASPRO - MALACHITE - OCCHIO DI GATTO)

CANCRO
RUBINO (PERLA - GIADA - AVVENTURINA - SELENITE - CALCEDONIO)

LEONE
CAMMEO (RUBINO - CRISOLITO - OCCHIO DI TIGRE - AMBRA)

VERGINE
ZAFFIRO (DIASPRO - TORMALINE - BERILLO - GIADA)

BILANCIA
OPALE (CORALLO - ZIRCONE - DIAMANTE)

SCORPIONE 
TOPAZIO (EMATITE - CORALLO - MALACHITE)

SAGITTARIO 
TURCHESE (ZAFFIRO - CORNIOLA - LAPISLAZZULO)

CAPRICORNO
GRANATO (ONICE - CORALLO E PERLE NERE - AMBRA - EMATITE)

ACQUARIO 
AMETISTA (ZAFFIRO - LABRADORITE - DURALITE)

PESCI 
ACQUAMARINA (CORALLO - MADREPERLA - DIAMANTE)